Volendam

"volendam veduta villaggio dal mare"

Volendam un villagio colorato

Non lontano da Amsterdam, sulle sponde del Lago IJsselmeer, sorge l’antico villaggio di pescatori di Volendam, rinomato per il suo incantevole porto, il commercio della pesca, l’atmosfera tipicamente olandese e i suoi costumi tradizionali.

Tradizione e antichi sapri

Questo storico villaggio sulle sponde del Lago Markermeer godeva un tempo di un accesso diretto al Mare del Nord attraverso il Mare del Sud. Data la sua posizione invidiabile sull’acqua, molti pescatori decisero di stabilirsi qui. In confronto ad altre aree dell’Olanda Settentrionale, Volendam vanta un gran numero di cattolici tra la sua popolazione, che si differenziano dagli altri cittadini olandesi non solo per la loro fede, ma anche per i costumi tipici e un dialetto proprio, il Volendams.

Anche al giorno d’oggi, questo villaggio è visitato da molti turisti che vengono ad ammirare gli abitanti del luogo vestiti con i costumi tradizionali, ma anche a godersi le incantevoli casette di pescatori e gli accoglienti negozi di souvenir. Volendam è nota in tutta Olanda anche per l’amore che i suoi abitanti dimostrano per la musica; da Volendam provengono diversi musicisti famosi che si sono fatti notare per il loro stile musicale unico, ovvero il Palingsound (‘suono dell’anguilla’, vedi sotto). E se visiti Volendam, non dimenticare di assaggiare un panino con l’anguilla affumicata.

Passeggiare per Volendam

Volendam è nota come villaggio di pescatori e per le sue tipiche casette tradizionali. Il modo migliore per scoprire Volendam è quindi quello di esplorarla a piedi passeggiando per il Dijk o il Doolhof. In questi antichi quartieri del villaggio, in un labirinto di stradine, potrai ammirare le incantevoli casette dei pescatori che da secoli esercitano un fascino irresistibile su pittori e artisti.

Io ci sono arrivato nel primo pomeriggio, e prima dell’ingresso in paese si trova un bellissimo mulino a vento, molto visitato e fotografato.

Proseguendo si arriva in auto fin in centro del villaggio, dove si può comodamente parcheggiare, e proseguire a piedi, tra viuzze e splendide case, di cui si possono ammirare gli interni sfarzosi e ben arredati, perchè gli abitanti le lasciano volutamente senza tende o serrande, per far si che la gente possa ammirarne la bellezza degli interni da copertina. Può succedere di essere invitati dai proprietari, con gentilezza, anche a visitare l’interno dell’abitazione.

Ma la vera bellezza di questo villaggio e porto peschereccio della costa sud-orientale dell’Olanda Settentrionale, con una popolazione di circa 22.000 abitanti, è il lungo mare, la via contornata da pittoresche casette colorate piena di pub e negozietti, che sfocia sul porticciolo del villaggio; un autentico gioiellino.

Da qui potrete tranquillamente raggiungere la banchina che circonda il porticciolo per ammirare una splendida veduta del paese dal mare con un silenzio e una pace paradisiaca.

La storia di Volendam iniziò con la costruzione, nel 1357, di una diga che collegava Edam con il Purmermeer, lungo la quale furono costruite alcune case. Per i cinque secoli successivi, Volendam rimase tuttavia poco più che un isolato villaggio di pescatori. Tra il 1874 e il 1914, Volendam divenne una meta prediletta dai pittori.

Lo stemma del villaggio

Nello stemma di Volendam sono raffigurati un puledro e un pesce. Tale raffigurazione si rifà ad una leggenda che racconta che una notte uscì dalle acque un cavallo con un pesce ancora vivo in bocca, che poi lo stesso cavallo lanciò ad alcune contadine impegnate a lavorare il fieno. Tra queste, vi era anche Lysje, che continuò a sognare il cavallo anche nei giorni successivi: qualche giorno dopo, il cavallo tornò portando a Lysje ancora del pesce, prima di scomparire insieme a lei tra le acque.

Notizia di cronaca

La tragedia della notte di capodanno 2001

Nella notte tra il 31 dicembre 2000 e il 1º gennaio 2001, il villaggio di Volendam fu sconvolta da una terribile tragedia: la morte di 14 persone (soprattutto giovani) e il grave ferimento di altre 180 nell’incendio che distrusse il Café ‘t Hemeltje, il più grande locale cittadino, durante i festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno. L’incendio si sarebbe sprigionato dalle decorazioni natalizie.

Per chi và a visitare Amsterdam è obbligata una escursione in questo splendido paese, che può essere facilmente raggiunto con i mezzi pubblici in circa mezz’ora. Tuttavia, il tratto tra Amsterdam e Volendam può essere anche percorso in bicicletta durante un’escursione che rimarrà per sempre impressa nella tua memoria.

Ultima precisazione che vorrei fare. All’interno del paese e più precisamente nella via che porta al porto, potrere trvare un bellissimo negozio, caseificio, che produce i buonissimi formaggi olandesi, dove potrete acquistarli, o solo vederne la bellezza e gli odori di questo caseificio arigianale.

bibliografia: Holland.com Wikipedia.org

Lascia un commento