"facciata esterna incompiuta chiesa san pantalon"
Racconti di Viaggio,  Venezia

Chiesa di San Pantalon

Chiesa San Pantalon Venezia

La Chiesa di San Pantalon si trova nel sestiere di Dorsoduro a Venezia. San Pantalon è il corrispondente veneto di San Pantaleone martire. Questo santo è una delle figure più famose ad aver testimoniato con il martirio la sua fede in Cristo.

La Chiesa San Pantalon Venezia poco conosciuta la turismo di massa è una delle poche chiese di Venezia ad avere la facciata incompleta. Anche questa caratteristica la rende speciale e importante.

Storia Chiesa di San Pantalon

Le notizie sulla storia di questa chiesa sono frammentarie e contraddittorie. Certi studiosi affermano che sarebbe stata ricostruita nel 1009 dai Giordani, ma altri posticipano la data al 1025 per il concorso dei Signolo e dei Dandolo. Non è chiaro neppure quando fu eretta in parrocchia: forse nel 1222, quando sarebbe stato rifatto l’edificio e nominato parroco Angelo Semitecolo. Tra il 1684 e il 1704 fu completamente ricostruita, perché pericolante, ma la facciata rimase incompiuta.

Il più grande dipinto al mondo

Non tutti sanno dell’opera fantastica conservata in questo luogo. Nella Chiesa di San Pantalon il più grande dipinto al mondo è esposto sul suo soffitto. Già, che ci crediate o meno il più grande dipinto al mondo è proprio questo: Il martirio di San Pantalon.

E’ un’opera pazzesca, misura la bellezza di 443 metri quadrati, e avvolge tutto il soffitto della chiesa. Ma perché è il più grande dipinto al mondo? Perché non è un affresco, ma un vero dipinto su tela.

Nulla è paragonabile alla magnificenza che si ammira non appena si volge lo sguardo in direzione del soffitto. Quello che può sembrare come un bellissimo affresco , in realtà è un dipinto mastodontico eseguito ad olio su tela. Quaranta tele unite fra loro, che compongono “Il martirio di San Pantaleone”, una sbalorditiva opera, considerata il più grande dipinto al mondo.

"soffitto chiesa san pantalon"

Il soffitto della chiesa di San Pantalon

Questa tela che ricopre totalmente il soffitto della chiesa di San Pantalon rappresenta un solenne scenario, dove la struttura architettonica reale si prolunga nelle architetture dipinte, creando un’illusione visiva assolutamente unica.

La tela raffigurante il Martirio di San Pantalon venne realizzata da Gian Antonio Fiumani, tra il 1680 e il 1704. Un’opera pazzesca, durata ben 24 anni di lavoro, che con le sue mastodontiche dimensioni si pone come una delle opere più importanti di Venezia.

La tela rappresenta l’ascesa del Santo in Paradiso, al cospetto di Cristo, in un vortice di angeli festanti, corone, palme, e organi musicali. Un vero turbinio di grazia ed emozioni.

Opere d’arte della Chiesa di San Pantaleone

Ma la chiesa non è solo questo bellissimo dipinto che ricopre tutto il soffitto, ma è anche un piccolo scrigno di opere d’arte.

Oltre alle varie opere presenti nella chiesa, di cui se vorrete potrete scaricare qui la brochure, voglio porre attenzione sulle cappelle. Mi riferisco alle due cappelle che potrete ammirare alla sinistra del presbiterio, passando attraverso una piccola porta.

La Cappella del Sacro Chiodo
La Cappella della Santa Casa di Loreto

Passando attraverso una porta, e un piccolo stretto corridoio, si trovano la Cappella del Sacro Chiodo e della Santa Casa di Loreto. Nella prima piccola cappella possiamo ammirare  l’Incoronazione della Vergine di Antonio Vivarini e Giovanni d’Alemagna (1444). E un’Annunciazione della metà del Trecento, attribuita a Paolo Veneziano.

Dopo aver ammirato la meravigliosa opera di Vivarini, l’Incoronazione della Vergine, pochi passi e vi accoglierà la seconda cappella. Questa venne inaugurata il 25 Marzo del 1745.

La Cappella di Loreto fu eretta da Giovanni Antonio Scalfarotto  negli anni 1744-45. La costruzione sorse a somiglianza del sacello lauretano e le stesse misure vi corrispondono. Gli affreschi sulle pareti sono realizzati da Pietro Longhi, parrocchiano della chiesa.

Questi affreschi rappresentano la miracolosa Vergine nera, la santa famiglia, santi, angeli, e una martire Sono affreschi di grande espressività e bellezza, con colori tenui e luminosi.

Questi affreschi sono una singolarità nelle opere del pittore, famoso soprattutto per i quadri da cavalletto. Purtroppo nel corso del tempo le pitture hanno risentito pesanti danni, dovuti a cattivi interventi del passato. Malgrado ciò la bellezza e il fascino di questa cappella, è una chicca dell’immenso patrimonio artistico di Venezia.

Opere della Chiesa di San Pantalon

Le opere all’interno di questa chiesa sono diverse, e di una bellezza e importanza notevole. Una ricchezza di decori policromi che invade l’unica navata e le sei piccole cappelle laterali.

La bellezza culmina nell’altare maggiore seicentesco di ispirazione palladiana, opera dell’architetto Giuseppe Sardi. Nella chiesa vengono custodite oltre 80 opere d’arte, tra cui la Deposizione di Cristo del Padovanino e uno splendido Crocifisso del XIV secolo.

La figura del martire viene celebrata con altre opere collocate all’interno della seconda cappella a destra. Qui si trovano opere di Giovanni Antonio Fumiani, di Paolo Veronese, di Jacopo Palma il Giovane e di Gregorio Lazzarini.

Piantina Chiesa di San Pantalon
"piantina chiesa san pantalon"
Opera all’interno della chiesa di San Pantaleone Martire

1 Sala principale MARTIRIO E GLORIA DI SAN PANTALEONE, 1684-1704 Giovanni Antonio Fumian 2 BATTESIMO DI CRISTO E DECOLLAZIONE DEL BATTISTA, XIV sec. Scultore veneziano. 3 MADONNA IMMACOLATA, ARCANGELO MICHELE E SANT’ANTONIO DI PADOVA , 1710 ca. Nicolò Bambini. 4 DEPOSIZIONE DI CRISTO, 1700 ca.
Giovanni Antonio Fumiani 6 SANTISSIMA TRINITÀ, LA VERGINE E I SANTI GIOVANNI BATTISTA, PIETRO, ANTONIO E L’ANGELO CUSTODE, 1723 Gregorio Lazzarini 7 MADONNA E IL BAMBINO, SANTI E ANGELI, Frammenti di affreschi – 1745 ca. Pietro Longhi 8 ALTARE DEL SACRO CHIODO , 1380-90 ca. Scultore veneziano 9 MADONNA CON IL BAMBINO, fine XIV sec. Scultore francese 10 INCORONAZIONE DELLA VERGINE TRA SANTI E PROFETI, 1444 Antonio Vivarini e Giovanni d’Alemagna 11 MADONNA DEL PAPAVERO; ANNUNCIAZIONE; NATIVITÀ; PRESENTAZIONE AL TEMPIO; DORMITIO VIRGINIS; 1333 ca. Paolo Veneziano Presbiterio 12 ALTARE, 1668-71 Giuseppe Sardi 13 TRIONFO DELL’EUCARESTIA (volta), fine XVII sec. Giovanni Antonio Fumiani 14 CROCIFISSO, terzo decennio XIV sec. Maestro di san Pantalon 15 DEPOSIZIONE DI CRISTO, 1630 Alessandro Varotari detto il Padovanino  16 SAN BERNARDINO RICEVE IL TRIGRAMMA DI CRISTO, fine XVI sec Alvise Benfatto del Friso (attr.) 17 SAN PANTALEONE RISANA UN PARALITICO (parete sinistra), 1599 Jacopo Palma il Giovane 18 SAN PANTALEONE GUARISCE GLI INFERMI (lunetta sinistra), 1702 Gregorio Lazzarini SAN 19 PANTALEONE RISANA UN FANCIULLO (pala centrale), 1587 Paolo Veronese 20 SAN PANTALEONE IN GLORIA (cupolino), 1700 ca.
Giovanni Antonio Fumiani 21 DECAPITAZIONE DI SAN PANTALEONE (parete destra), 1599
Jacopo Palma il Giovane 22 SAN PANTALEONE VISITA SANTA GIULIANA IN PRIGIONE (lunetta destra), 1700 ca. Giovanni Antonio Fumiani 23 SAN GIUSEPPE; SANT’ANNA; SAN GIOACCHINO; primo decennio XVIII sec. Pietro Baratta (attr.) 

Campo San Pantalon
Chiesa San Nicolò dei Mendicoli

Un’altra chiesa sconosciuta ai più ma che va visitata assolutamente è la Chiesa San Nicolò dei Mendicoli. Si trova nel sestiere di Dorsoduro, nascosta dal passaggio del turismo di massa. A mio avviso è una delle chiese più particolari e belle di Venezia. Se vi fa piacere trovate l’articolo sulla Chiesa San Nicolò dei Mendicoli qui…