"irlanda pecore sul ciglio della strada"
Irlanda,  Racconti di Viaggio

Irlanda

Irlanda cosa vedere

Questo articolo non vuole essere una guida completa su cosa vedere in Irlanda, ma consigliare solo alcuni imperdibili luoghi. Vi descriverò sedici luoghi da vedere in Irlanda, cose che ho visto e fotografato direttamente.

Come saprete ho scritto e pubblicato un libro sull’Irlanda, tra i più venduti nel 2021 “Vi Racconto l’Irlanda”. I luoghi di cui vi parlerò in questo articolo sono estratti dal mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”. Cose da vedere in Irlanda ve ne sono moltissime, ma per vederne una buona parte bisognerebbe starci almeno un mese. Quindi prendete un assaggio di queste cose da vedere in Irlanda, e poi magari leggete il mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”. Alla fine farete l’ultimo step: quello di vedere l’Irlanda, sempre che non l’abbiate già fatto.

L’Irlanda è un Paese membro dell’Unione europea, con una popolazione di soli 4,5 milioni di abitanti. Geograficamente la repubblica d’Irlanda occupa circa l’85% della superficie della seconda più estesa delle isole britanniche, l’Irlanda appunto. Confina via terra con il Regno Unito tramite una delle sue nazioni costitutive, l’Irlanda del Nord. Quindi fate attenzione a non confondere Irlanda del Nord, con la nostra Irlanda.

Cosa vedere in Irlanda

Ed eccoci su cosa vedere in Irlanda, alcuni luoghi magici e bellissimi, concentrati nell’Irlanda occidentale. Non si offenda nessuno, ma considero l’Irlanda occidentale la parte più bella dell’intera isola. Non dimenticate ciò che ho detto in precedenza: per vedere quest’isola ci vuole almeno un mese, quindi bisogna fare delle scelte.

Io oltre a Dublino, imperdibile, ho visitato tutta la costa occidentale d’Irlanda, da nord a sud, come scritto nel mio libro. E vi assicuro che in 10 giorni non sono riuscito a vedere neppure la metà di ciò che vi era da vedere sulla costa.

Ho percorso 2500 km in 10 giorni, e ciò che ho visto è stato tutto un “mordi e fuggi”, quindi regolatevi voi. Di seguito la cartina d’Irlanda con tutti i luoghi da me visitati, e riportati nel mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”.

"mappa mio itinerario irlanda on the road"
 

Leggendo in seguito, vi ritroverete i luoghi che citerò in questo articolo. Ma ora andiamo ad esaminare “Cosa vedere in Irlanda”.

Dublino

D’obbligo come prima cosa è citare Dublino, la capitale d’Irlanda, con una popolazione di 555.000 abitanti. Se ci pensate, un nulla rispetto alle altre capitali europee. Ma a Dublino risiede 1/9 della popolazione Irlandese.

Ora dovrei fare un articolo intero su cosa vedere a Dublino, cosa che peraltro ho già fatto. L’articolo su Dublino leggetelo qui.

Avendo già redatto un articolo su Dublino, ho voluto solo citarla. Su cosa vedere a Dublino in 3 giorni trovate scritto tutto cliccando qui.

"the temple bar colore rosso simbolo dublino"

Per chi non conosce l’Irlanda potrà sembrare strano, ma questo pub, The Temple Bar è un vero simbolo della capitale.

The Fanad Head Lighthouse

Tra le cose da vedere in Irlanda al primo posto metto indubbiamente il fantastico faro della Penisola di Fanad. Tra i fari più belli d’Europa (forse il più bello), il maestoso Fanad Head Lighthouse vi lascerà a bocca aperta.

Per il luogo suggestivo e panoramico in cui è posto, vi stupirà, regalandovi delle immagini ed emozioni indelebili.

Questo faro fa parte di una serie di 65 fari gestiti dalla commissione marina d’Irlanda, per la sicurezza marittima. Il faro venne costruito nel 1817 dopo il naufragio di una nave inglese nelle acque del Lough Swilly nel 1811.
Il faro fu progettato da uno dei più importanti ingegneri civili dell’epoca, e inaugurato il 17 marzo 1817.

La sua luce fissa mostra il rosso verso il mare e il bianco verso il Lough Swilly (una baia), e può essere visto per 22 km con tempo sereno.
Nel 1975 è stato convertito in funzionamento elettrico mentre in seguito venne automatizzato nel 1983. All’interno dei tre cottage adiacenti alla struttura è possibile soggiornare, tramite prenotazione, ma sappiate che vi è molta richiesta. Per info cliccate qui.

Il Fanad Head Lightouse si trova nelle coste del Donegal nel  punto culminante della Wild Atlantic Way. Il percorso che ho praticamente fatto io nel mio viaggio.

Doolin Village

Anche questo luogo è uno di quei posti da visitare in Irlanda assolutamente imperdibili. Il Villaggio di Doolin è un villaggio costiero che si affaccia sull’Atlantico del Clare ,a pochi passi dal Burren  nell’Irlanda occidentale.

Basterà poco per capire che Doolin non ospita particolari monumenti, essendo appunto un villaggio di pescatori. malgrado ciò sarà piacevole fare una passeggiata alla scoperta delle abitazioni colorate presenti. Sono disposte su due blocchi: Roadford nella parte più interna e Fisherstreet più vicina al porto.

Questo villaggio irlandese si trova a poca distanza dalle Scogliere di Moher, e sembra uscito da un libro delle favole irlandesi. Ricordo che Le Scogliere di Moher sono delle impressionanti e suggestive scogliere a picco sul mare.

Meta turistica celebre in tutto il mondo, è uno dei luoghi più visitati dell’isola d’Irlanda

"case colorate nel villaggio doolin irlanda"

Sleave League

Visto che abbiamo appena citato le meravigliose e turistiche Scogliere di Mhoer, ora vediamo le sue sorelle. Non meno belle, ma meno preda del turismo, imperdibili sono le Scogliere di Sleave League o conosciute anche come Sliabh Liag. (dal gaelico irlandese, che significa montagna dei lastroni).

Hanno un’altezza massima di 601 mt a differenza dei 217 mt delle Moher. Io le ho viste personalmente, e vi assicuro che ma maestosità e la pace che si ha vedendo l’oceano, non ha paragoni. Meno decantate delle Cliffs of Moher, ma per l’assenza della massa di turisti,,, indimenticabili.

Come raggiungerle:

Non vi sono molti cartelli che indicano la loro presenza arrivando. Per raggiungerle bisogna percorrere una strada secondaria, molto ripida e tortuosa, in mezzo a lande desolate e a casette sperdute. Ma non siete in Irlanda per passeggiare, ma proprio per fare questo.

Ad un certo punto oltrepasserete un cancello e continuerete la salita fino in cima. Durante l’ultima parte del percorso vi sembrerà di essere arrivati ai confini del mondo, in una terra inesplorata e abitata solo da pecore e da qualche persona che ha deciso di percorrere questo tratto a piedi, lasciando l’auto più a valle.

Ogni curva è un piacere per gli occhi, scogliere e verde dei prati, fino alla fine della salita. Qui ad attendervi un piccolo e semplice parcheggio, e uno dei sentieri più belli d’Irlanda.

Una scalinata fatta di piccole pietre irregolari e scivolose, vi condurrà fino al posto più alto dove assisterete a uno degli spettacoli più emozionanti d’Itlanda.

"scogliere sleave league donegal irlanda scogliere di seicento metri sul mare"

Perdonate se le immagini non rendono la maestosità, e soprattutto le sensazioni che solo nel posto si possono provare.

"tre turisti seduti ammirare panorama scogliere slieve league con tempo nuvoloso mare mosso"

Irlanda del Sud: Old Head Kinsale

Per restare in tema su cosa vedere in Irlanda, dirigiamoci verso l’Irlanda del sud, esattamente vicino Cork. Questa è la seconda città più grande dell’Irlanda dopo Dublino, ma non è di questa bella città che voglio parlarvi.

Voglio consigliarvi di vedere delle scogliere che non vengono nominate da nessuno, ma anch’esse imperdibili in Irlanda del sud. Il promontorio di Old Head Kinsale nella contea di Cork vicino per l’appunto a Kinsale.

Lo spettacolo che la natura offre anche qui è impagabile, e non può essere descritto ne a parole, ne con foto. Solo essendo li, vicino allo strapiombo (attenzione non vi sono protezioni), non il rumore del vento, del mare, e degli uccelli, si capisce quali siano i confini del mondo.

Orde di uccelli danzano sulle scogliere, e con un po di fortuna potrete vedere la Pulcinella di Mare. Un bellissimo e simpatico pennuto dal becco arancione.

Il Castello e il Faro

In questo promontorio si trovano i resti del vecchio castello di Old Head, costituito da un lungo muro con diverse torri lungo di esso. Il suo scopo era quello di chiudree il promontorio di Old Head dal resto della terraferma. Si pensa che la sua epoca di costruzione sia intorno al III secolo d.C.

In questo angolo incontaminato, troviamo anche un bellissimo faro costruito nel 1853. Ma questo bellissimo faro non lo potrete visitare, perché qualche “intelligente” ha ben pensato di cedere la zona in proprietà privata. Un’altra persona “intelligente” ha deciso di costruirvi un bel campo da golf, così almeno che non giochiate a golf…. scordatevi di vedere il faro.

Di questa questione vergognosa non ne parlo, ne ho già parlato nel mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”. Lo potrete trovare nella sezione shop (SCONTATO), o nelle librerie online. Comunque vi è stata una grossa diatriba tra i residenti, ambientalisti, e i rappresentanti della contea, che continua tutt’oggi. 

Chissà che prima o poi la visita al faro di Old Head possa tornare fruibile, magari con un semplice percorso recintato fuori dai campi da golf. Soluzione che renderebbe felici tutti, ma i “signori proprietari intelligenti” non ne vogliono sentir parlare.

"promontorio old head kinsale contea cork irlanda scogliera maestosa con stormi di uccelli che volano"

Achill Island

Un altro luogo dove la natura e le pecore irlandesi regnano incontrastate è l’Isola Achill Island. Essa è collegata da un ponte alla Curraun Peninsula, quindi si raggiunge agevolmente in auto.

Achill Island è l’isola più grande in Irlanda con una lunghezza di 24 km e una larghezza di 19 km. Questo angolo di paradiso offre un susseguirsi di panorami mozzafiato, baie dalle acque turchesi e deliziosi villaggi affacciati sull’oceano.

Ciò che tutti consigliano è il percorso che segue l’Atlantic Drive, una suggestiva strada che s’inerpica su per le montagne a picco sul mare. Attraversa lande tanto solitarie quanto affascianti, fra eriche e torbiere, per chiudere in bellezza con le maestose scogliere di Minaun, parenti minori delle celebri Cliffs of Moher.

Ma io voglio consigliarvi una cosa unica, imparagonabile, provata da me stesso. Dirigetevi verso le grandi antenne di comunicazione che stanno sulla cima del monte. Da li avrete una visuale a 360 °  su tutta la zona, in un ambiente deserto. Certo avete capito: sarete gli unici li sopra. Voi, le pecore, e il vento… tanto vento. Vi verrà voglia di alzare le braccia al cielo e di “urlare” (io lo ho fatto). Darete sfogo al vostro senso di libertà, di onnipotenza…una sensazione unica.

Keem Beach e la spiaggia di Keel

Seguendo la strada Atlantic Drive giungerete dapprima alla immensa spiaggia di Keel incastonata tra le montagne, e spazzata dal vento, dove ben poche persone vi arrivano. La sabbia bianca che luccica sotto il sole minacciato dalle nuvole nere, vi saprà donare emozioni uniche.

Ed è alla fine della strada, che dopo una serie di tornanti a picco sul mare e vi sembrerà di essere arrivati alla fine del mondo. Sarete giunti a Keem Beach, una spiaggetta piccola e riparata, con sabbia fine e acque limpide. Statene certi: qui troverete molte più pecore che persone.

"keem beach una spiaggia irlandese dal sapore tropicale"

Keem Bay con la fantastica Keem Beach una delle spiagge più meravigliose d’Irlanda

Le pecore in Irlanda

Lasciatemi aprire una parentesi su quelle che sono le vere indiscusse protagoniste d’Irlanda: le pecore irlandesi. Sono mezzo milione a pascolare in semilibertà sugli altipiani erbosi a strapiombo, sui laghi e sull’oceano. E non gli importa nulla se gironzolando in strade e stradine provocano ingorghi. Per quello l’immagine di inizio articolo è dedicata a loro.

Vi sono diversi tipi di pecore in Irlanda: quelle con la testa e le zampe nere provengono dalla Scozia. Vengono allevate prevalentemente per la carne,

Quelle migliori per la lana sono le pecore Suffolk, originarie dell’Inghilterra. Si riconoscono dal loro velo vaporoso e dalle zampe bianche a chiazze nere. In ogni caso sappiate che la voglia di abbracciarle sarà irrefrenabile.

"panoramica da achill island mare promontorio nuvole basse"

Una visuale che potrete ammirare dal luogo da me descritto sopra il monte che domina Achill Islanda. Notate la lunga spiaggia di Keel. Ma se salirete sopra al monte le sorprese non finiscono qui. Leggete il mio libro ” Vi Racconto l’Irlanda” se siete curiosi.

Silver Strand Beach

E’ una bellissima spiaggia a forma di ferro di cavallo situata a Malin Beg, vicino a Glencolmcille , nel sud-ovest della contea di Donegal. Un vero spettacolo di acqua turchese e sabbia bianca, dove nelle verde colline antistanti regnano le pecore. Pecorelle in ogni dove, anche lungo i dirupi.

La spiaggia è poco frequentata, almeno nei periodi esclusi luglio e agosto, dove è possibile fare il bagno. Il parcheggio antistante è piccolino, ma solitamente sufficiente per accogliere tutti. Ci sono circa 174 gradini lungo la ripida scogliera che conduce fino alla spiaggia, regolatevi di conseguenza.

Una spiaggia tranquilla, dove vi sembrerà di stare in un ambiente esotico, e no del nord Europa. Silver Strand Beach è di quei luoghi imperdibili in Irlanda.

Glencolmcille

Visto che abbiamo nominato questo piccolo villaggio di 217 abitanti, vale veramente la pena che vi fermiate a vederlo. Sono poche case bianche con i tetti di paglia, e vi lascerà stupiti. Troverete tutte le indicazioni nel mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”.

La splendida Silver Strand e il villaggio di Glencolumbkille

Derrynane Bay e Abbay Island

Un cosa da vedere in Irlanda assolutamente è la Derrynane Bay con la sua Abbay Island. E’ la baia con la spiaggia più meravigliosa che abbia visto in Irlanda. Non vi sembrerà do stare in Irlanda, ma in un luogo caraibico.

La Derrynane Bay è uno degli scorci più splendidi del Ring of Kerry: prati verdi, sabbia bianchissima, fiori di campo e mare turchese. La sabbia è di un bianco incredibile e il mare turchese e chiarissimo. In primavera poi si ravviva dei colori accesi della macchia in fiore.

Camminando lungo la spiaggia, arriverete alla Abbay Island, una piccola isola su cui sorgono i resti di una vecchia abbazia. A quest’isola si arriva a piedi con la bassa marea, perché sarà un tutt’uno con la spiaggia. Ma fate attenzione all’alzarsi della marea, o dovrete restare li, o immergervi nell’acqua per tornare indietro. Vi assicuro che è un posto imperdibile.

Questa baia si trova si trova sulla punta della penisola di Iveragh, nella contea di Kerry. Nel bosco antistate è visitabile la dimora di Daniel O’Connell, la Derrynane House, avvocato, politico e statista irlandese molto famoso in Irlanda.

"derrinane bay mare cristallino prati e abbazia antica"

Ring of Kerry

Vi ho nominato il Ring of Kerry, il quale è un percorso circolare di 179 km che costeggia la penisola di Iveragh. E’ una strada panoramica che costeggia la penisola di Iveragh  nel sud-ovest della contea Kerry. Potrete ammirare aspri e verdeggianti paesaggi costieri e paesini rurali sul mare.

Parte da Killarney e attraversa i luoghi d’interesse più gettonati tra cui il Moll’s Gap, la Torc Waterfall e il Gap of Dunloe. Ma credete a me, tutto il percorso vale ben più delle singole tappe. E’ tutto da vedere e scoprire.

Uno dei panorami mozzafiato lungo il Ring of Kerry

Moll’s Gap

Moll’s Gap è una zona che si trova all’interno del Ring of Kerry, più precisamente è è un passo di montagna sulla strada N71 da Kenmare a Killarney nel Kerry.

Sul punto più alto della strada si gode di una vista spettacolare. Potrete osservare il cielo sconfinato, con le nubi che passano lente su un paesaggio verdeggiante, su cui entrambi i lati si innalzano rilievi. Una vista spettacolare, come è spettacolare percorrere tutta questa strada. Al termine arriverete al bel Killarney National Park , e nelle vicinanze la cascata di Torc.

Potrete poi alla fine di questo passo visitare il paese di Killarney. Qui potrete visitare la Cattedrale di St Mary , il Castello di Ross , la Muckross House e l’Abbazia. Per esperienza personale se passerete per questa zona, un giorno non vi sarà sufficiente, come riportato nel mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”.

Una vista panoramica dal passo di montagna Moll’s Gap, una delle cose da vedere in Irlanda

Irlanda cartina – Ring of Kerry

 

Adare Village

Dopo il piccolo villaggio di Doolin, voglio consigliarvi tra le cose da vedere in Irlanda, anche il caratteristico paese di Adare. Questo non è un paese piccolo come Doolin, ma ha una popolazione di 2500 abitanti. Si trova nella contea di Limerick, situato in una zona interna in Irlanda del sud

La sua caratteristica sono le variopinte casette con giardino fiorito e tetti di paglia, ne resterete estasiati. Qui potrete trovare numerosi locali dove pranzare, e una discreta vita vivace. Vi troverete sei pub e sei ristoranti, e vi assicuro che per questi piccoli villaggi irlandesi sono tanta roba.

Nel centro di Adare vi è una bella Abbazia: entrateci a vederla, vi stupirà.

L’interno dell’Abbazia di Adare e una graziosa abitazione del paese

Abbazia di Kylemore

Ora passiamo a vedere alcuni edifici storici di straordinaria bellezza che vi consiglio di visitare in Irlanda. Incominciamo con la famosissima Abbazia di Kylemore, convento di monache benedettine lago Lough Kylemore.

Kylemore Abbey è un edificio meraviglioso situato nel Connemara. Una abbazia vittoriana in stile neogotico, circondata da giardini, nella Contea di Galway. Oltre alla sua bellezza, ai soi splendidi giardini, ed a una graziosissima chiesetta privata all’interno del parco, l’abbazia cela una storia affascinante.

Costruita da un ricco commerciante di Liverpool nel 1864-1868, venne ceduta alle monache benedettine nel 1920. Al suo interno si presentava con 33 camere, 4 bagni, 4 salotti, sala da ballo, sala biliardo, biblioteca, studio, sala scuola, area fumatori, sala pistola e vari uffici e residenze del personale interno.

Ma il cuore di questa abbazia è la storia d’amore tra il proprietario Lord Henry e sua moglie Margaret. Questa storia intensa tra realtà e leggende, la potrete leggere nel mio libro “Vi Racconto l’Irlanda”

Da segnalare all’interno del parco la presenza di uno splendido giardino botanico, il Victorian Walled Garden. Sono circa 6 ettari di giardino diviso in due da un ruscello di montagna. Lo potrete raggiungere a piedi con una bella camminata, o con un comodo servizio di mini bus. 

Old Dunlewey Church

Annidata ai piedi della montagna Errigal nel Donegal, e affacciata sullo splendido Poisoned Glen, si trova questa bellissima chiesa. La “Old Church of Dunlewey”.

Questa ex chiesa è un punto di riferimento iconico della regione del Donegal. In stile neogotico, con le sue caratteristiche pietre di rivestimento in marmo bianco (con finiture in quarzite blu), ora è senza tetto. Crea una scena mozzafiato e molto fotografata, con sullo sfondo i laghi Dunlewey.

Non sarà molto facile trovarla, io la ho trovata casualmente, perché nulla la indicava. Ma se avrete la fortuna e l sagacia di trovarla, vi regalerà un “dipinto” di ciò che un turista si aspetta di trovare quando va in Irlanda. Indicazioni per trovarla le troverete nel libro “Vi Racconto l’Irlanda”, ora godetevi la mia foto, quasi surreale.

"antica chiesa medievale abbandonata che sembra di stare nel film il trono di spada chiesa old dunlewey church donegal irlanda"

Un’immagine quasi mistica: sembra di stare nella serie tv: Il Trono di Spade

Burrishoole Abbey

Restiamo sempre in tema di antiche abbazie poste in luoghi che assumono le sembianze di vere e proprie location mistery/fantasy. La Burrishoole Abbey nella contea di Mayo ne è un altro esempio lampante. Contea di Mayo che è la stessa in cui si trova Achill Island vista in precedenza.

Burrishoole Abbey è situata a 2 miglia a nord-ovest di Newport, appena fuori dalla strada principale per Achill. Se vi troverete in quella zona, sicuramente è una cosa da vedere in Irlanda che non mancherà di stupirvi.

Fondata da Richard de Burgo nel 1469, l’abbazia di Burrishoole  venne utilizzata come convento dai frati domenicani.

Oggi l’abbazia è una rovina incredibilmente bella, situata ai margini di un tranquillo estuario. Di essa rimangono la navata, il presbiterio, la torre e il transetto sud. Vi sono anche rovine di edifici domestici e un chiostro a nord. Immancabile, come di consuetudine per questi luoghi in Irlanda, il piccolo cimitero annesso.

La storia di questa abbazia è immensa, e nel suo cimitero vi sono sepolte persone dei clan locali. La lapide più antica porta la data del 1623, mentre all’interno un’altra lapide riporta la data del 1664. Potete facilmente capire che i cimiteri di queste antiche abbazie non sono altro che pezzi di storia d’Irlanda.

Ultimo particolare non insignificante: non vi sono turisti. Sarete solo voi, il silenzio, e questo luogo quasi surreale; almeno per me è stato così.

"abbey burrishoole nella contea di mayo antiche mura nel verde del prato con lapidi antiche e cielo con nuvole grigie"

Castello di Dunguaire

In Irlanda cosa vedere non poteva mancare almeno uno dei numerosi castelli presenti. Io per voi ho scelto il Castello di Dunguaire, perché è uno dei più scenici e fotografati dai turisti. Di questo ho già detto, e raccontato nel mio Libro “Vi Racconto l’Irlanda” una storia divertente che mi è capitata. Se siete curiosi….leggetelo.

Si trova quasi al confine tra la contea Clare e quella di Galway e risale al XVI secolo. E’ situato su un’ansa dell’oceano atlantico da cui ne subisce i cambiamenti delle maree, che gli conferiscono quella atmosfera fiabesca che tanto lo rende famoso.

Il Dunguaire Castle fu costruito intorno al 1520 dal clan Hynes, una famiglia di spicco della contea. Il suo interno è visitabile, anche se si visita facilmente, perché di piccole dimensioni. I castelli in Irlanda tranne alcuni casi, sono tutti di dimensioni ridotte, perché sono più dei manieri che dei veri e propri castelli.

Al suo interno vi sono solamente due sale, una è arredata in stile del 1500. L’altra invece in stile medievale, perché ospita eventi e cene da quattro portate con musica e poesia di accompagnamento. Questi eventi si svolgono da aprile ad ottobre, e se sarete tra i fortunati, potrete prenotarli.

Fate molta attenzione: nelle vicinanze vi sono due graziosissime casette bianche con il tetto di paglia, di cui troverete foto nel mio Libro “Vi Racconto l’Irlanda”. Sono due veri gioiellini da vedere.

Come raggiungere il Dunguaire Castle da Galway

Bus Eireann 350 dalla stazione di Galway, sono 5 fermate, e circa 30 minuti di viaggio. Poi chiaramente vi è la comodissima macchina a nolleggio, indispensabile per viaggiare in irlanda in auto.

"il castello di dunguaire adagiato vicino ad una insenatura del mare ma nella foto con bassa marea"
I 15 posti più belli da vedere in Irlanda

Bene siamo giunti alla fine di questo articolo sui posti più belli da vedere in Irlanda, e se li contate sono quindici. Dire quali siano 10 cose bellissime da vedere in Irlanda piuttosto che i luoghi da non perdere in Irlanda ha poco senso. L’Irlanda e tutta da vedere, dal Nord Irlanda sino all’Irlanda del Sud. Dalla parte occidentale d’Irlanda a quella orientale.

Insomma dire cosa vedere in Irlanda in una settimana o più, è impossibile. Si possono dare solo consigli. Io stesso sul mio libro “Sicilia da Raccontare” suggerisco cosa vedere in Irlanda in 10 giorni, ma di strada ne ho fatta molta, 2500 km da nord a sud. 

Come scrivo nella prefazione del libro “Un viaggio lungo quasi 2500 km, tra prati verdi e alte scogliere, castelli e chiese celtiche abbandonate. Città metropolitane e piccoli borghi colorati dove il tempo sembra essersi fermato. Tutto questo è l’Irlanda, dove il sole si alterna costantemente alle nuvole minacciose, dando vita a quello spettacolo definito Il cielo d’Irlanda. Già…il fantastico e unico Cielo d’Irlanda.

Le strade d’Irlanda

Io nel mio viaggio in Irlanda di 10 giorni, ho visitato 38 località, tutte raccontate, descritte e fotografate nel mio libro. Ma ho corso molto, voi se vorrete fare i turisti tranquilli dovrete prendervi più tempo. O se preferite sceglietevi una zona della cartina d’Irlanda pubblicata sopra, e visitate ciò che sta nelle vicinanze. Visitate, e godete della magica atmosfera d’Irlanda.

Voglio chiudere citando le strade d’Irlanda. Se anche sarete in auto, percorrerete tanti km seduti nell’auto, non preoccupatevi, fate come me. Rallentate, fermatevi spesso, e godete di ciò che vi circonda. Le strade sono tranquille, niente traffico, ed a ogni curva scoprirete una meraviglia.

Ma abbiate paura a fermarvi ad ammirare ciò che sta intorno a voi. Vorrà dire che anziché due ore d’auto, ce ne metterete quattro, ma avrete visto l’Irlanda.

"strada irlanda dritta con prati e montagne all orizzonte"

“Strade d’Irlanda” come si fa a proseguire senza fermarsi a contemplare e scattare foto in continuazione? Fidatevi di chi lo ha vissuto: non vi sposterete in auto, ma sarà un “viaggio continuo”.

Cartina Irlanda molto carina