Posti da visitare in Sicilia tra mare e borghi

"sei barche di pescatori bianche azzurre sulla spiaggia a castel di tusa sicilia occidentale"

Questa sezione è dedicata alla meravigliosa terra di Sicilia, carica di storia, arte, cultura, e tradizioni. Una terra che a differenza di quello che molti pensano, non è solo belle spiagge e mare cristallino, ma anche entroterra, dove si trovano splendidi borghi medioevali arroccati su promontori, panorami mozzafiato, e la vera tradizione siciliana. Qui troverete molti luoghi da me visitati durante in mio tour / viaggio in Sicilia in macchina, del quale come saprete, ho pubblicato il mio nuovo libro “Sicilia da Raccontare”. Le foto sono del mio vasto repertorio di scatti immortalati lungo il mio viaggio. Per ogni luogo, che mano a mano aggiungerò, troverete indicazioni, aneddoti, storia, e un po’ d’ironia, estratti dal mio libro, che come ci tengo a definirlo è “un racconto di viaggio”, non una guida turistica.

Posti da visitare in Sicilia

In questa pagina del blog avrete informazioni su cosa visitare in Sicilia, tutti luoghi visitati e recensiti da me. Incominciando dalla Sicilia Orientale e proseguendo poi nell’entroterra siciliano. Costeggiando poi la costa meridionale fino alla Sicilia Occidentale, con le sue coste e i suoi borghi. Località che ho descritto nel mio libro/racconto di viaggio, e che mano a mano verranno pubblicati e aggiunti da me in questa sezione.

Quindi se volete scoprire i posti da visitare in Sicilia, continuate a seguire questa pagina. Troverete luoghi famosi come Cefalù, Marzamemi, Ragusa Ibla, o Erice, tanto per citarne alcuni. Ma ciò che più mi emoziona, sarà presentarvi i luoghi che per molti di voi sono sconosciuti. Magari sentiti nominare, ma non ritenuti tali da essere visitati. Ed è proprio questo l’errore di molte persone che vengono in viaggio nell’isola, non sapere cosa vedere in Sicilia, ma pensare che l’isola sia solo spiagge, mare, e sole.

I borghi dell’entroterra in Sicilia

Sono questi i posti da visitare in Sicilia, i luoghi a cui mi riferisco. Piccoli borghi medievali, arroccati su speroni rocciosi, ricchi di storia e tradizioni. Le stesse tradizioni orami perse nei grandi centri, o nei luoghi di gran turismo. Borghi come Geraci Siculo e il suo “Salto dei Ventimiglia”, Mussomeli con il bellissimo Castello. Calascibetta con i suoi stretti vicoli sali e scendi. Gangi piccolo scrigno medievale, o il “Castello di Sperlinga” borgo tanto minuscolo, quanto unico. Alzi la mano chi li ha mai visti? Se non avete visto questi luoghi, allora non potete dire di aver visto la Sicilia.

I borghi marinari in Sicilia

Non tralasciamo neppure i piccoli borghi marinari Sicilia, villaggi o paesetti vicino al mare, dove si conserva il vero sapore dei borghi marinari Siciliani. Come Trappeto con il suo porticciolo. Altavilla con il suo Santuario, o Sant’Elia con il suo splendido mare e il vicino Capo Zafferano. La Casbha di Mazara del Vallo affascinante porto ittico e non solo.

Molti altri luoghi possono essere citati, ma questo lo scoprirete leggendo gli articoli pubblicati qui sotto, o se vorrete, potrete comprare il libro “Sicilia da Raccontare” dove le foto, le informazioni, e le curiosità, si mescolano ad un racconto scorrevole, informale, a tratti ironico. Solo in questo blog potrete trovarlo scontato cliccando qui.

 

 

Informazioni sul territorio della Sicilia

Ora vi darò alcune informazioni sul territorio della Sicilia, i modo molto succinto, ma utile. Per prima cosa, la Sicilia è la più grande isola del Mediterraneo. Ha una superfice di 25.832 km², una popolazione di poco meno di 5.000.000 di abitanti. La densità di popolazione è di 187,4 ab./km².

Il monte più alto è il vulcano Etna, con un’altezza di 3.340 mt. Sono presenti 9 province, e 391 comuni. La provincie siciliane sono: Palermo, Catania, Messina, Trapani, Siracusa, Ragusa, Agrigento, Enna, e Caltanissetta.

Isole Sicilia

Oltre all’isola principale, la Sicilia è costituita da una serie di arcipelaghi, per un totale di 19 isole abitate. I principali gruppi di isole sono: le Eolie, le Egadi e le Pelagie. Le isole dello Stagnone invece, si trovano di fronte alle coste di Marsala. Mentre le piccole isole Ciclopi sono situate nel Catanese, di fronte ad Aci Trezza.

Ustica e Pantelleria invece, formano due distinti comuni delle province di Palermo e Trapani. Sono situate rispettivamente nel mare Tirreno, e nel canale di Sicilia.

Territorio e clima

La regione siciliana è formata prevalentemente da colline, circa il 61,4% del territorio. Il 24,5% è montuoso e per il restante 14,1% è pianeggiante.

Il clima della regione è di tipo mediterraneo secco, con estati calde e lunghe, e inverni miti e piovosi. Sulle coste sud-occidentale e sud-orientale, il clima è molto influenzato dalle correnti provenienti dall’Africa. Le estati quindi qui sono molto torride. Durante l’inverno, nell’entroterra siciliano le temperature sono più rigide che nella costa. Qui possono esserci nevicate al di sopra dei 900 mt, anche se avvolte nevica anche in collina.
In questi ultimi anni però il clima risulta un po’ cambiato, come in tutto il nostro territorio. Infatti non di rado durante il periodo estivo, possono esserci giornate afose veramente consistenti.

La piovosità generalmente è scarsa, tanto da essere insufficiente ad assicurare l’approvvigionamento idrico in alcune province. Certi luoghi quindi, soffrono di siccità durante la stagione estiva.

Sicilia: cenni storici

L’unificazione della Sicilia con il resto d’Italia, cominciò nel 1860 con la spedizione dei mille.
In antichità la Sicilia era suddivisa in tre territori, la val di Mazara, val di Noto e val Demone. Le attuali 9 provincie furono costituite negli anni 70. Le ultime due ad aggiungersi furono Enna nel 1926 e Ragusa nel 1927.

"mappa sicilia antica"

La Sicilia ad oggi la quarta regione d’Italia più popolosa, in età classica era tra le più popolose del mediterraneo. Alcune sue città erano veri e propri poli importanti del mondo greco.
Nel XVI secolo l’isola contava più di un milione di abitanti. Con il primo censimento del Regno d’Italia, (1861) i siciliani erano quasi 3 milioni, arrivando a più di 3,5 milioni ad inizio 900.
Nei periodo seguente si ebbe l’esodo delle persone verso le Americhe, e l’Europa. Tra il 1961 e il 1971 invece, i siciliani si migrarono verso il Nord Italia.
Ad oggi il fenomeno migratorio è diminuito notevolmente, compensato da immigrazione di stranieri provenienti dal nord Africa.

La Sicilia e le dominazioni

La Sicilia nei secoli ha subito numerose e importanti dominazioni di altri popoli. Dominazioni che faranno sì che la regione sia ricca di forme d’arte, e culturali diverse.
Le principali dominazioni furono ad opera di: Greci, Romani, Bizantini, Arabi e Normanni. Per continuare con Aragonesi, Spagnoli, fino all’unità d’Italia del 1860. Ma potrete trovare in questo collegamento le dominazioni in Sicilia in ordine cronologico

Tradizioni siciliane

La Sicilia è terra ricca di tradizioni e folclore, createsi e scontratesi con tradizioni e culture dei vari colonizzatori stranieri. Questi esercitarono sulle etnia locali veri e propri mix di tradizioni amalgamandosi e scontrandosi con le tradizioni preesistenti.

Elencare tutte le tradizioni e le leggende che vi sono nel territorio siciliano, dall’entroterra alle coste, è impossibile. Resta a voi scoprirle leggendo i vari miei articoli, e poi cercando informazioni dettagliate nel web, o sui libri. Sono eventi unici e sempre diversi, e fanno parte delle cose da vedere in Sicilia, vi stupiranno.
Stessa cosa dicasi per le feste religiose, molto presenti e sentite in tutta l’isola. Anche queste citarle tutte è praticamente impossibile, ma vi riporto di seguito la lista di quelle più rappresentative.

"cosa vedere in sicilia un ape car colorata come un carretto siciliano"
Feste religiose in Sicilia

Festa di Sant’Agata della Città di Catania, la Festa di Santa Rosalia a Palermo, e la Festa di Santa Lucia a Siracusa. La Festa in onore ai Santi Martiri Alfio, Filadelfo e Cirino a Lentini, la Festa della Madonna della Lettera a Messina, e quella della Settimana Santa di Caltanissetta. La festa di Santa Barbara a Paterno’ e quella di San Giorgio a Ragusa Ibla. Le processioni del Venerdì Santo a Enna, la processione vivente della passione a Marsala, la processione dei Misteri a Trapani.

Altre feste siciliane importanti

La Festa di San Sebastiano ad Acireale.
San Giacomo a Caltagirone.
Madonna a Trapani.
Madonna della Visitazione a Enna.
Santissimo Salvatore della Trasfigurazione a Cefalù.
Sant’Anna a Castelbuono.
I Miracoli di San Giacomo a Capizzi.
Madonna della Milicia ad Altavilla Milicia.

"posti da visitare in sicilia altavilla milicia il carro forma di nave per celebrare festa della madonna della milicia"
Ambiente e natura

Sono molte le zone o aree protette in tutto il territorio siciliano. Sono presenti un parco nazionale e cinque parchi naturali regionali. Molte riserve naturali o aree marine protette, che rivestono circa il 10,5% del territorio regionale.
Il parco nazionale è quello dell’Isola di Pantelleria. I parchi regionali sono:
Parco dei Monti Sicani, Nebrodi, dell’Etna, delle Madonie, e il fluviale dell’Alcantara.


Di seguito alcune riserve naturali in Sicilia.
Riserva Bosco di Malabotta
Fiume Ciane e Saline di Siracusa
Isola Lachea e faraglioni dei Ciclopi
Pantalica, Valle dell’Anapo e Torrente Cava Grande
Cava Randello
Grotta Conza
Macalube di Aragona
Foce del Fiume Belice e dune limitrofe
Macchia Foresta del Fiume Irminio
Oasi del Simeto
Biviere di Gela
Bosco di Santo Pietro
Capo Gallo
Cavagrande del Cassibile
Fiume Fiumefreddo
Serre della Pizzuta
Isola Bella
Monte Cofano
Monte Pellegrino
Oasi Faunistica di Vendicari
Pino d’Aleppo
Sughereta di Niscemi
Riserva dello Zingaro
Bosco di Alcamo
Isole dello Stagnone di Marsala
Lago di Pergusa
Altopiano dell’Argimusco
Aree Marine Protette
Isole Pelagie
Capo Gallo – Isola delle Femmine
Plemmirio
Isola di Ustica
Isole Ciclopi
Isole Egadi

"mappa parchi e riserve dei posti da visitare in sicilia"
Il libro “Sicilia da Raccontare”

Venite con me a scoprire cosa vedere in Sicilia. Un viaggio da costa a costa, passando per l’entroterra, con in suoi borghi medievali arroccati sulle pendici dei suoi caldi monti. Dei borghi che sembrano usciti dai libri delle favole, in un’atmosfera calma e serena, che diventa quasi surreale al calar della sera.

Le sue città d’arte, piene di cultura e storia maturata nei millenni. Vissuta tra varie dominazioni Greche, Romane, Arabe, Normanne… che hanno lasciato, e arricchito ognuna, la Regione di cultura e tradizione. Questo ha permesso all’isola di essere una bellissima combinazione, di tutto ciò che di bello questi popoli hanno saputo portare.

Senza dimenticare certo la gente siciliana, dominata, ma sempre padrona della loro terra, che ha saputo accogliere, e mescolare, tanta arte e cultura, dando vita a quella che io definisco La Terra Madre.
I suoi mari e le spiagge di Sicilia vi lasceranno stupiti, per la purezza delle loro acque, e per il calore dei loro porti, sorti su piccoli villaggi di pescatori.

E per finire, lasciatevi ingolosire dall’arte culinaria che questa regione saprà proporvi, tra le più saporite del nostro bel paese. Di posti belli da visitare in Sicilia ve ne sono molti, venite con me, e vi farò scoprire tutto questo, con semplicità, amicizia, e un pizzico d’ironia, che renderà il viaggio insieme a me indimenticabile: “Sicilia da Raccontare”.

Iscriviti al gruppo Facebook di appassionati della Sicilia Web “Siciliando”

Home Page