"rubbis luca travelexpo fiera turismo terrasini sicilia"

Profilo

Luca Rubbis

Luca Rubbis Fotografo/Scrittore nato a Venezia nel 1965. La mia vera passione è la fotografia, iniziata fin dalla tenera infanzia, quando scattando foto con le vecchie macchine a rullino, costavo ai miei genitori più di sviluppi che di cibo. Poi diciamocela tutta, sviluppi…foto nere, sfocate, scentrate, rullini da 24 foto dove chissà per quale misera fatalità ne uscivano 18/20…Mah diciamo lo scempio di tutti i bimbi che anziché giocare con i soldatini preferivano giocare con quelle scatolette nere magiche, che tanta soddisfazione ci davano.
Passione che procede tra alti e bassi fino ai giorni d’oggi, dove le semplici compatte lasciano spazio alle ben più performanti Reflex, con obiettivi più precisi, e soprattutto un po’ di pratica e qualche corso in più.
Perché vi racconto questi aneddoti? Per il semplice motivo che tutto nasce da qui, dalla passione fotografica e nel voler condividere con la gente le meraviglie ed emozioni che uno scatto ben fatto può suscitare in noi.

Foto e racconti

Da qui e nata l’idea di aggiungere “parole ” alle mie foto, e far sì che le foto potessero parlare, per comunicare e far capire la bellezza del luogo, del soggetto, del momento, cosa che in molti casi le foto da sole non riescono a far capire.
Il nostro occhio e la miglior macchina fotografica che esiste al mondo, e neppure la più costosa potrà mai avvicinarsi a ciò che l’occhio umano riesce a vedere, ne oggi ne mai.
L’occhio è poi collegato al più potente processore del mondo, ” il cervello umano ” che ne analizza i dati, e li trasferisce a quella piccola cosa che nulla al mondo potrà mai replicare….il cuore. Ecco completato il processo di ciò che noi vediamo con i nostri occhi, ed è per quello che io uso sempre una frase da me coniata ” Osserva con l’occhio, elabora con la testa, ma scatta col cuore “.

Nasco quindi fotografo, e mi trasformo in scrittore/fotografo. Questa metamorfosi è nata perché, chi cattura immagini con una fotocamera, vuole trarre e trasmettere emozioni con l’immagine stessa. Ma avvolte questo non è sufficiente.

Vi è mai capitato di essere in un museo, una pinacoteca, e vedere un bel quadro, e dire “bello”. Ma se vicino al quadro trovate una spiegazione di ciò che l’artista vuole esprimere con quel dipinto, allora dite “fantastico, è un capolavoro”. Bene, ora avete capito perché ho deciso di aggiungere “parole” alle mie immagini. Ma semplici parole vanno bene come descrizione in una galleria d’arte fotografica, in un libro le parole devono essere legate tra loro da un filo conduttore, da un racconto.

La trasformazione in viaggiatore

Da qui la decisione di crearmi degli itinerari di viaggio, raggiungendo mete belle, ma facilmente raggiungibili da chiunque legga i libri. Non mete da sogno lontane, per i più “irraggiungibili”, ma luoghi che seguendo le mie indicazioni, possono essere raggiunti dai più, con spese molto contenute.

Lungo gli itinerari creati da me, vedere, raccogliere informazioni, interagire con le persone del posto, e scattare molte fotografie. Insomma raccogliendo tutto il materiale con cui scrivere il successivo “racconto di viaggio”, e ci tengo ad evidenziare la definizione di racconto di viaggio, e non di libro che sia una guida turistica, di quelle ve ne sono fin troppe, e ben fatte. Un racconto in cui il mio scopo è quello di portare il lettore in giro per tutte le tappe e i luoghi dell’itinerario, raccontandogli storia, informazioni, aneddoti del posto, con un linguaggio infornale, amichevole, condito da molta ironia, il tutto da far sentire il lettore quasi come fosse “in viaggio con me”.

Il sito e i miei libri di viaggio

Da questo è nata poi la creazione di questo sito, che possa raccogliere i miei lavori, libri, foto, e articoli di viaggio, luoghi, vicini o lontani, che possano stimolare la voglia di conoscere e di viaggio voi lettori. Ogni articolo e soprattutto ogni foto che troverete in questo sito, sarà Esclusivamente Mia.

I libri che ho scritto fino ad ora sono “Amsterdam e Dintorni”, il bellissimo “Vi Racconto l’Irlanda“, e l’ultimo “Sicilia da Raccontare”. In quest’ultimo libro di viaggio, troverete tanti luoghi da me visitati, poco conosciuti ma bellissimi come Geraci Siculo o Sciacca Sicilia, Troina, Altavilla Milicia, Mussomeli …e altri. O i più conosciuti Marzamemi Sicilia, Ragusa Ibla, Trapani, Cefalù, o Punta Secca casa di Montalbano, diciamo, portata alla ribalta dalla famosa serie Tv. Insomma tanti luoghi da scoprire e ammirare, con articoli che troverete anche nella sezione “Sicilia web” del sito, denominata Sicilia cosa vedere.

Bene, vi auguro buona visione, e se vorrete acquistare i miei libri, potrete farlo nella sezione Shop.

Luca Rubbis

Le mie interviste: Luca Rubbis in TV

Premiazione del concorso fotografico nazionale “Obiettivo Acqua” tenutosi a Roma, come vincitore della categoria”Acqua è…Declivio” patrocinato dal Ministero dell’ambiente (Maggio 2019)

"rubbis luca alla presentazione del suo libro sicilia da raccontare ad enna presso arte enna"

La presentazione del mio ultimo libro “Sicilia da Raccontare”