"cartina irlanda del ring of kerry"
Irlanda,  Racconti di Viaggio

Ring of Kerry

Il Ring of Kerry è un anello di circa 200 chilometri che racchiude tutte le caratteristiche del classico paesaggio irlandese. Campagna verdeggiante, baie di sabbia bianca e panoramiche sconfinate sull’oceano. Tutto questo è: Ring of Kerry in Ireland.

Ring of Kerry

Il Ring of Kerry in Irlanda è un tratto di strada celebre in tutto il mondo per gli splendidi e incontaminati paesaggi, situata nella penisola d’Iveragh, nella contea del Kerry. Il termine ring (anello) è dovuto al fatto che il percorso è circolare e torna al punto di partenza.

I luoghi che si incontarno lungo la strada sono di ogni tipo. Dalla costa costellata di piccole insenature e isolette, alla zona interna montagnosa, dove è situato anche il monte Carrantuohill. I celebrie lago di Killarney e il Parco Nazionale di Killarney.

L’itinerario include anche la limitrofa Valentia Island, raggiungibile via mare per mezzo di un traghetto. Altrimenti raggiungibile con l’automobile tramite un ponte in corrispondenza della località di Portmagee.
Accanto al tragitto tipico per veicoli, articolato nelle strade N70, N71 e R562, c’è anche un tragitto a piedi e uno per ciclisti.

La strada parte dalla cittadina di Killarney e attraversa, prima di tornare alla località di partenza con un tragitto di circa 170 km, le altre località di Kenmare, Sneem, Waterville, Cahersiveen, e Killorglin.

"panorama verde prati mare azzurro"

Oltre agli splendidi paesaggi, si incontra la Muckross House nei pressi di Killarney, Staigue Fort e la Derrynane House, residenza di Daniel O’Connell. Da visitare anche il Killerney National Park con le sue cascate di Toc. Ma andiamo con ordine e percorriamo virtualmente il Ring of Kerry.

Ring of Kerry Irlanda

Partendo da Killarney, grazioso paese posto sulle rive dell’omonimo lago, potrete scegliere se incominciare da nord o da sud. Noi per percorrere il Ring of Kerry incominceremo da nord, trovando e fermandoci per prima al Villaggio parrocchiale di Glenbeigh. Nulla di che, un paesino di 300 abitanti, ma come per molti luoghi in Irlanda, molto grazioso.

Dei pub veramente graziosi, i classici pub che ci si aspetta di trovare nei paesetti irlandesi. La chiesa parrocchiale di Glenbeigh è piccola ma graziosa. Io durante la mia visita ho avuto modo di assistere per alcuni minuti ad un matrimonio. Poi non ho disturbato e ho continuato nelle mie tappe lungo il Ring of Kerry. Se vi fa piacere tutto il racconto lo troverete scritto nel mio libro Vi Racconto l’Irlanda

Nessuno vi vieterà di fermarvi ad ogni paesino che incontrerete lungo il ring, ma in questo fate una pausa. Se vi fa piacere bevetevi un buon te.

Ring of Kerry tappe

Seconda tappa è il villaggio di Cahersiveen. Situata ai piedi del monte Beentee, sul fiume Fertha, Cahersiveen ha dato i natali al padre della patria Daniel O’Connell (1775-1847). Conosciuto anche come The Liberator, e allo scrittore Sigerson Clifford.

Il villaggio vanta negozi adibiti allo shopping e agli acquisti di prodotti artigianali. Caratteristica del paese è quella di essere considerata un paradiso per i pittori. Questo perché la natura, le case colorate e la bellezza dei luoghi sono veri protagonisti.

Nel paese è situata l’unica chiesa irlandese dedicata a un laico, precisamente la Daniel O’Connell Church. Nel periodo estivo Cahersiveen diventa una meta ambita perlopiù da studenti. Questi frequentano l’Asana School of Summer, con l’intento di migliorare le loro capacità con la lingua inglese.

I coloratissimi negozi del centro, e le sue case colorate, danno gioia e allegria a questo piccolo borgo di 1400 abitanti. Nelle foto è visibile anche l’interno della chiesa, l’unica dedicata ad un laico nella Repubblica d’Irlanda.

Waterville

Waterville  è un paese di poco più di cinquecento abitanti e deve la sua fama perché era il luogo di villeggiatura preferito di Charlie Chaplin. L’attore vi veniva con la sua famiglia. Una bella statua sul lungomare dedicata al celebre Charlot ce lo ricorda.

La spiaggia di Waterville è ampia, e vedrete cani scorrazzare mentre le onde dell’oceano si infrangono. Il paesino è pieno di ristorantini e locali, allineati quasi geometricamente lungo il mare, arricchito da innumerevoli casette colorate che costeggiano la strada. Nonostante il mare, il vento e i cani, il villaggio è silenzioso, come silenzioso era l’importante attore. Charlot con il suo sorriso bonario, invita a passare un po’ di tempo in questo angolo pacifico d’Irlanda.

Irlanda del Sud

Proseguiamo nelle successive tappe, ricordando che ci troviamo nell’Irlanda del sud altrettanto bella come l’Irlanda del nord. In questa tappa su cosa vedere in Irlanda ci fermiamo a Caherdaniel circondato dalle aspre rive della baia di Derrynane e dalle dolci colline, l’incantevole villaggio di Caherdaniel.

Caherdaniel

Caherdaniel si trova sulla costa meridionale della penisola d’Iveragh, e qui troverete una delle più belle spiagge d’Irlanda. Sabbia bianchissima e mare azzurro, tanto che se non fosse per il clima, sembrerebbe di stare ai Caraibi.

Con la bassa marea permette di camminare per più di un chilometro, tra il susseguirsi di piccole baie nascoste alla vista dalla strada principale. Qui rocce selvagge di un colore nero intenso ne fanno da padrone e lambiscono il mare. Nessun rumore, solo il fruscio dei canneti e dell’erba alta che si muovono al vento.

Durante la bassa marea è una distesa di sabbia dorata dove vi sembrerà di essere lontani anni luce dalla civiltà. Ma quando la marea inizia a salire è un attimo. L’acqua mordicchia velocemente la spiaggia per riprendere possesso del suo legittimo territorio e tutto tornerà a luccicare. Nel vostro tour in Irlanda questa bellissima spiaggia irlandese non potrà mancare.

Questa splendida spiaggia si trova nella Derrynane Bay nelle vicinanze del Derrynane National Park. Questi copre 300 acri di foresta e comprende la Derrynane House, la residenza del patriota irlandese Daniel O’Connell. Nell’abitazione si trovano tantissimi oggetti personali del famoso proprietario, mostrati come museo. Cliccate qui se volete vedere un strepitoso video della Beaches at Derrynane visto dall’alto.

La casa di Daniel O'Connel patriota irlandese
Abbey Island

Alla fine della spiaggia se la bassa marea lo consente riuscirete anche ad andare a piedi nella Abbey Island. Un isolotto selvaggio con i resti di un’abbazia e adiacente cimitero di croci celtiche direttamente a ridosso del mare.

Salendo fin sopra la vicina collinetta lo spettacolo di cui godrete è assolutamente fantastico.
Nella lingua di sabbia che collega l’isolotto vi troverete ad avere mare sulla vostra sinistra, e mare sulla vostra destra, una sensazione bellissima.

Ambientato sullo sfondo di uno scenario spettacolare, Caherdaniel ha molto da offrire oltre alla baia. Nella zona veniva estratto il minerale di rame, le prime miniere risalgono al 2000 a.C. circa

Sulle pendici del monte Tullig, a circa mezzo miglio a ovest del villaggio, si trova la fortezza in pietra di Caher, da dove Caherdaniel prende il nome. Particolarmente degni di nota sono i suoi muri a secco. Guardando a ovest dal forte si intravedono le Isole Skellig all’orizzonte.

A breve distanza a est del villaggio si trova il più noto Forte di Staigue, il più grande forte di pietra circolare precristiano in Irlanda che si affaccia sul mare. Costruito per scopi difensivi, questo forte ha più di duemila anni. Si pensa che il forte sia stato costruito durante la tarda età del ferro, probabilmente tra il 300 e il 400 d.C.

Abbey Island e i ruderi della vecchia abbazia. La spiaggia che vedete con l’alzarsi della marea viene sommersa dal mare. Quindi fate attenzione alla marea quando la visiterete. Se vorrete mangiare aragoste e altre specialità, potrete pranzare presso i ristornati O’Carroll’s Cove, Dooleys Seafood & Steak House e Smugglers Inn Restaurant Waterville.

Sneem

Sneem è conosciuta con il nome inglese The Knot, forse perché il fiume Kenmare incontra le correnti del Kenmare Bay proprio sotto il paese. O forse più semplicemente perché è un vero e proprio nodo panoramico verso una delle zone più amate dai turisti.


Nonostante le piccoli dimensioni, Sneem si presenta come una località tranquilla e romantica. E’ in grado di offrire ai visitatori una natura incontaminata, pesca, un ottimo porto riparato, il Pier Oysterbed. 

Immerso tra le montagne e la costa selvaggia e frastagliata, Sneem è un caratteristico villaggio irlandese che si presenta diviso in due parti dal fiume.
Da una parte troverete North Square e dall’altra South Square. Durante in vostro soggiorno apprezzate ogni angolo del paesino, scoprite quanto può essere speciale questa località.

Se vorrete alloggiare in un ambiente esclusivo, potrete farlo al Parknasilla Resort. Rinnovato di recente, per godere di ogni confort, questo albergo vanta di aver ospitato varie personalità. Tra quesye: Bernard Shaw, Charley Chaplin, la Regina dei Paesi Bassi e Charles De Gaulle.

Kenmare

A concludere le tappe è la cittadina di Kenmare, molto pittoresca con le sue piccole e basse case colorate. Fondata nel 1670 dall’ispettore di Cromwell, William Petty. Vivace località balneare, famosa per i pizzi artigianali, la confezione dei quali risale al periodo della Grande Carestia. In quel periodo le suore del Poor Clare Convent introdussero la lavorazione del pizzo per dare impiego a donne e ragazze.

"case con numerose insegne pub ristoranti"
Kenemare

Alla fine di tutti questi piccoli villaggi colorati situati lungo il Ring of Kerry, si giunge a quello che viene chiamato Moll’s Gap.

Moll’s Gap contea di Kerry

Il Moll’s Gap è un incredibile passo montano che deve il suo nome a Moll Kissane, che aprì qui un síbín (bar illegale) nel XIX secolo. È una strada assolutamente fantastica fatta di strette curve e rettilinei. Il tutto immerso in un paesaggio deserto a tratti brullo, altre volte di un verde acceso.

Montagne e laghetti più o meno grandi, e i soliti piccoli ruderi di chiesette a bordo strada. Veramente uno spettacolo unico, un luogo assolutamente singolare. Qui il tempo è sempre nuvoloso, alternato a pioggia e schiarite. Questo no a causa del meteo, ma perché è proprio caratteristica di quel luogo collocato tra monti e piccoli laghetti.

Le rocce qui sono formate da arenaria rossa antica, e piccoli granuli di quarzo depositati oltre 350 milioni di anni fa. Come il vicino Gap di Dunloe , Moll’s Gap è un esempio di “breccia glaciale”. Qui un ghiacciaio profondo 500 metri nella Black Valley ha creato questo spettacolo 25.000 anni fa durante l’ultima era glaciale dell’Irlanda.

"piccola chiesa abbandonata lungo strada molls gap"
La strada che attraversa il Moll's Gap
Ladies View

Il Ladies View, è un punto panoramico che vi lascerà senza fiato. Da qui il vostro sguardo si spingerà come a volare in mezzo alla valle. Potrete ammirare l’incredibile bellezza di un susseguirsi continuo di monti ricoperti di erica in fiore, di laghetti azzurri che risplendono sotto il sole e di un meraviglioso cielo blu che abbraccia questo spettacolo naturale.

Proseguendo nella discesa verso Killarney aguzzate la vista: ci sono diversi punti di accesso alle rive dei tanti laghi che precedono la cittadina. Laghetti con minuscole spiaggette di sassi bianchi che si affacciano sulle limpide acque. Non esitate a fermarvi: toglietevi scarpe e calze e camminare assaporando la freschezza del lago. I candidi cigni non mancheranno di venire a curiosare.

"panoramica vallata e laghetti"
Veduta panoramica da Lady View

Killarney National Park

Il Parco Nazionale di Killarney  racchiude un’area di circa 10.000 ettari di territorio montano e lacustre della contea del Kerry, nell’Irlanda sud occidentale. È il primo parco nazionale istituito in Irlanda. I 4.000 ettari che compongono il nucleo del parco furono donati dal senatore statunitense Bourn Vincent che vi istituì inizialmente una fattoria pubblica. 

A partire dagli anni settanta l’allora tenuta Kenmare acquisì i territori adiacenti, tra cui i tre laghi, la Knockreer House e Demesne. Il parco raggiunse così la sua estensione attuale. Con l’estensione del parco l’impostazione che ne fu data variò a favore della salvaguardia dell’ambiente.

Le correnti atlantiche mitigano il clima del parco. Raramente la temperatura scende sotto lo zero termico, le precipitazioni sono molto frequenti e l’estate è mite. Ciò favorisce la crescita e lo sviluppo di flora e fauna. Grazie al clima favorevole, il parco vanta una variegata quantità di specie di piante e si possono trovare felci verdi in qualsiasi stagione dell’anno. Si possono incontrare inoltre diverse specie di animali, tra cui i cervi, gli scoiattoli, le donnole e svariati tipi di uccelli.

Cascate di Torc

All’interno del Killarney National Park si trovano anche le cascate di Torc, un salto d’acqua di diciotto metri d’altezza. Inoltre vi si trovano la tenuta di Mukross costruita per Henry Arthur Herbert e sua moglie.

Nei pressi della Muckross House sono situate anche le rovine della Muckross Friary (casa convento) che fu incendiata dalle truppe di Cromwell nel 1652.
Dalla residenza parte un sentiero lungo 10 chilometri che consente di fare il giro del Muckross Lake: questa piccola escursione è davvero suggestiva

Abbazia di Muckross

A poca distanza dalla house, percorribile anche con una camminata,  si trova l’Abbazia di Muckross. Una abbazia medievale all’interno del parco di Killarney, una delle abbazie irlandesi più spettacolari. Pur essendo in rovina e priva di gran parte del tetto, è una delle abbazie più spettacolari da visitare. Fondata nel 1448 è famosa soprattutto per il gigantesco albero che vi cresce all’interno. L’ingresso è gratuito, quindi altamente consigliata. 

La chiesa è adiacente a un piccolo e sereno cimitero di epoca più moderna, che contiene i resti di alcuni poeti gaelici della contea di Kerry. Tuttora è ancora utilizzato come luogo di sepoltura di persone locali.

"abbazia di muckross con cimitero celtico"
Abbazia di Muckross
Ring of Kerry in Ireland

Voglio concludere con una serie di ulteriori foto su questo che è una delle cose da vedere in Irlanda, un luogo imperdibile. Non ci sono grandi mete turistiche da visitare, se non una serie di piccoli villaggi. Ma quello che rende speciale questo luogo è il profondo senso di libertà e di contatto con la natura che avremo ad ogni curva, e ogni tratto si presenta come un bellissimo scorcio da cartolina.

Nella parte interna invece il paesaggio lascerà lo spazio occupato dal mare a tanti incantevoli laghetti azzurri. Laghetti circondati da un paesaggio collinare con una vegetazione rigogliosa. Qui in primavera e in estate si vi è un’esplosione di colori con la fioritura di alberi e dell’erica viola.

Se vi fermerete almeno due giorni, abbinateci il giro del Ring of Skellig, un piccolo itinerario che è la prosecuzione del Ring of Kerry verso Valentia Island. 

Questi panorami, e molto di più tra le cose che potrete ammirare in una delle più belle cose da vedere in IrlandaRing of Kerry

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.