"sferracavallo il promontorio sul mare panoramica"
Posti da visitare in Sicilia,  Racconti di Viaggio

Sferracavallo in Sicilia sole mare

Il borgho marinaro di Sferrcavallo

Il borgo di Sferracavallo si sviluppa accanto ad un piccolo porto ai piedi di Capo Gallo. Abitato perlopiù da pescatori, durante il periodo estivo si riempie di turisti, grazie alla bellezza del suo mare e del caldo sole. Nel passato, era conosciuta per le sue coltivazioni di pregiati vigneti. Il piccolo borgo marinaro di Sferracavallo venne edificato attorno alla chiesa dei Santi Cosma e Damiano. A loro è dedicata la festa a che si svolge a settembre.

Vicino alla borgata si trovano due torri del XV e XVI secolo, erette a protezione della costa, contro i pirati che imperversavano nella Sicilia. Il nome Sferracavallo ha origine da “sferrare i cavalli”, questo perché le strade erano molto sconnesse, da provocare la perdita dei ferri degli animali che vi transitavano.

"strada principale sferracavallo case auto poste lateralmente"

Sferracavallo Palermo turismo

Ricordo che questo villaggio di pescatori è molto vicino a Palermo, e alla rinomata località di Mondello. A differenza di quest’ultima però, gode di una natura più selvaggia. Il porto più caratteristico del luogo è il porto di Barcarello.

Questo piccolo borgo fu abitato sin dalla preistoria da una tribù di cacciatori e raccoglitori di radici. Essi trovavano riparo nelle diverse grotte presenti nella zona. La grotta più interessante, dal punto di vista storico, è la Grotta dell’Impiccato. Nel suo interno in passato sono stati ritrovati resti di ippopotami e di elefanti preistorici.

Molto importante è anche la Grotta del Pecoraro in cui sono stati riportati alla luce numerosi reperti antichi.  Interessanti resti di ceramica risalenti al 1500 a. C.

Sferracavallo cosa fare

La borgata marinara di Sferracavallo non ha molto da offrire a livello artistico o architettonico. Ma per ciò che riguarda sole, mare e natura avrete da scegliere. Cosa fare in una giornata estiva se non una bella escursione alla Riserva Naturale di Capo Gallo, dove è possibile vedere alcune belle grotte, e ammirare la vegetazione del luogo. Per chi ama immergersi invece, a largo dalla costa, potrà vedere un relitto di aereo tedesco abbattuto nella seconda guerra mondiale.

Sferracavallo spiaggia

La spiaggia di Barcarello è sia libera, sia attrezzata con lettini e ombrelloni. Avrete quindi la possibilità di scegliere, anche mettendovi sugli scogli, direttamente su di un mare azzurro e cristallino. Troverete sia tratti sabbiosi, che tratti rocciosi.

"barche sul mare blu nella baia di sferracavallo palermo"
Ristoranti Sferracavallo

Il borgo marinaro di Sferracavallo è rinomato nel palermitano per i suoi ristoranti, che servono squisite specialità marinare. Una specialità del posto sono le “pennette mari e monti” che vengono fatti in tutti i luoghi, con delle differenze da luogo, a luogo. Ma le pennette mari e monti di Sferracavallo sono tra le più bune dell’isola. Per il resto non avrete difficoltà a trovare ristoranti e osterie che cucinino piatti tipici di pesce della cucina siciliana in tutti i modi, e per tutte le tasche.

"barche da pesca azzurre bianche con case dietro"

Dal mio libro Sicilia da Raccontare

Voglio aggiungere un piccolo stralcio dal mio libro, per poi aggiungere due singolari foto. A voi magari non diranno nulla di nuovo, ma a me, che non lo sapevo, hanno fatto effetto.

“L’interno del borgo è un caratteristico districarsi di viuzze piene di vita e molto chiassose. Non so se dipendesse dall’orario, o dal giorno, ma ho notato Sferracavallo essere un paese molto vivo, molto più movimentato degli altri borghi marinari visti fino ad ora.
Lungo le vie si trovavano vari piccoli motocarri che vendevano frutta o pesce, la gente girava borse alla mano come fossimo al mercato, ma non vi era nessun mercato in corso. Un paio di cose mi hanno sorpreso camminando tra le vie. La prima un Internet Point alquanto singolare, almeno esternamente, e più sotto troverete una foto perché a parole non è facile descrivere quanto era grottesco. La seconda cosa una macelleria dove al posto dell’insegna “Macelleria” aveva scritto “Carnezzeria” ahahah e questo mi ha fatto molto ridere. Quando poi camminando ho trovato altre Carnezzerie, ho capito che con questo termine li chiamano le macellerie. Si per non fare confusione, dove vendono la carne…capite: Carnezzeria = Macelleria ihihihih. Magari molti di voi già lo sapevano, ma io era la prima volta che lo vedevo scritto in questi dieci giorni siciliani, e mi ha fatto ridere.”

Scrittore/Fotografo/Blogger

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *